19 marzo 2011

Crostata per S. Giuseppe

Oggi, 19 marzo, si festeggia San Giuseppe e per un giorno si lascia  in disparte la Quaresima e
si banchetta con i dolci. In Toscana sono le frittelle di riso a farla da padrone nelle tavole.

Da diversi giorni avevo in mente di fare una crostata con il riso, che avevo letto nel piccolo
libro " Crostate per tutte le stagioni ", e quale miglior occasione di oggi che il riso è un
ingrediente speciale di questa giornata.

Facciamo una pasta frolla:

Farina 500g.
Burro 300g.
Zucchero a velo 200g.
Tuorli d'uovo 4
La scorza grattugiata di un arancia
Sale

Amalgamiamo insieme il burro freddo con la farina e il composto risulterà sminuzzato, ma ad esso
aggiungiamo i tuorli d'uovo, la scorza grattugiata dell'arancia, lo zucchero e il pizzico di sale
e il tutto prenderà consistenza, con esso formeremo una palla che metteremo al fresco in frigo
per 1 ora.

Cuociamo il ripieno:

Riso a chicco piccolo 200g.
Latte intero 1 litro
Zucchero semolato 100g.
Uova 2
Burro 50g.
Scorza grattugiata di 1 arancia
Vin Santo 1 bicchierino

Mettiamo a bollire il latte con la scorza dell'arancia grattugiata e aggiungiamo il riso. Portiamo a cottura
in modo lento e quando ha raggiunto la consistenza di un risotto, aggiungiamo il burro, lo
zucchero, il Vin Santo. Appena il composto è freddo si incorporano anche le uova.



Ho cotto la crostata in una teglia rettangolare con sotto la carta da forno per una migliore
fuoriuscita. Ho steso la frolla e ho riempito con il composto di riso, sopra ho messo strisce
di frolla abbastanza larghe quasi a coprire tutta la superficie.
Inforniamo a 180°C per 40 minuti.













Idealmente vorrei dedicare questa fetta di torta all'equipe del Bloggatore in cucina http://cucina.ilbloggatore.com/ che hanno introdotto il mio blog nel loro sito. Grazie.








1 commento:

  1. verrebbe da allungare la mano e prendere questo pezzo.

    RispondiElimina

Spaghettino